Revisione di un testo / Revising a text

Ogni traduttore ha il proprio modo di lavorare, però ci sono praticamente sempre gli stessi passaggi: lettura, prima stesura, e revisione. Fra questi tre, la revisione è sempre quello che richiede più tempo e attenzione. Infatti, sono quasi sempre necessari più revisioni per trovare quella giusta combinazione di voce, ambientazione e sensazioni.

Spesso, durante la revisione di una traduzione, vengono fuori delle sorprese: ogni piccolo difetto in un’opera viene ampliato con la traduzione. Come quel testo venisse esaminato sotto un microscopio. Questo succede perche la traduzione offre la possibilità di vedere il lavoro da un altro punto di osservazione, portando a galla problemi nascosti. Per esempio, se tu stampi il file del tuo manoscritto – controllato già tante volte per errori di ortografia e contenuto – cosa trovi? Errori! Cambiando la forma permette di vederlo con occhi nuovi.

Quando fai tradurre il tuo libro, possono emergere problemi di punteggiatura o sintassi, problemi con il punto di vista o la narrazione, debolezze nella trama o la costruzione dei personaggi. Anche agli scrittori più esperti sfuggono piccole dettagli. Risolvere questi problemi in un modo che rispetti l’intenzione dell’autore richiede un rapporto scrittore-traduttore forte e collaborativo.

Certamente non suggerisco di rivolgersi ad un traduttore esclusivamente per portare in superficie i difetti nel tuo testo, ma la traduzione dà una opportunità di rendere il tuo libro ancora più forte.

proofreading

Every translator has his or her own way of working. However, there are essentially three standard steps: read, rough draft, revision. And among these, revision always takes the most time and attention, in large part because numerous revision steps are typical in order to find the right combination of voice, setting, and emotion.

Surprises often appear during the revision of a translation. Every little defect in a text gets magnified with the translation process, as if the pages are put under a microscope. This happens because translation offers the chance to see the work from another observation point, bringing hidden problems into the open. For example, if you print the file containing your manuscript (the manuscript you’ve checked and rechecked for spelling mistakes and content errors), what will you find? Mistakes! Changing the format allows you to see the text with new eyes.

When you have your book translated, all sorts of complications may appear: errors in punctuation and syntax, difficulties with point of view or story arc, weaknesses in the plot or in the characters. Even with the most experienced writers there are little details that slip through the cracks. Resolving these problems in a way that respects the author’s original intent requires a good, strong relationship between author and translator.

Of course I’m not suggesting you should turn to a translator only to bring the defects in your text to the surface, but translation does offer an opportunity to make your book even stronger.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s